slovenske

 

Aldo Klodič (1945-2015) beneški kulturni delavec, organizator, pesnik, režiser in neutruden ustvarjalec. Delal je celo življenje za braniti svoj slovenski materni jezik, za dobre in za rast beneške skupnosti; delal je “za ljudi in z ljudmi”, skrbel posebno za mlade in jim dosti zaupal. Porodila se mu je zamisel o ponovnem tkanju vezi med Topolovem (Rečanska dolina) in Livkom (Soška dolina) in organiziral prijateljske pohode “Čez namišljeno črto”. Okusil je silovite nacionalistične pritiske, ki pa ga niso zlomili, marveč še bolj ojeklenili. Njegovo delo je bilo zelo pomembno ne samo za Benečijo ampak je oplemenitilo celotno slovensko kulturo.

 

Aldo Clodig_Klodič (1945-2015) operatore culturale beneciano, organizzatore, poeta, regista e instancabile creatore. Ha lavorato tutta la vita per la difesa della lingua materna slovena, per il bene e per la crescita della comunità beneciana; ha lavorato “per la gente e con la gente”, seguiva in modo particolare le giovani generazioni alle quali dava molta fiducia. E’ sua anche l’idea di riallacciare i rapporti interrotti dal confine tra le comunità di Topolò (Valk Cosizza) e Luicco (Alta val d’Isonzo-Slovenia) e organizzare la camminata a confine aperto “Al di là della linea immaginaria”. Ha provato su di sé le violente pressioni nazionalistiche che però non lo hanno piegato ma reso ancora più tenace. Il suo lavoro è stato molto importante non solo per la Benecia ma ha nobilitato tutto il mondo culturale sloveno.

 

 

 

Dan Slovenske kulture 06.02.2016 Gorica

"... pustita nam rože po našim sadit..."
Aldo Klodič: pesmi, poezije in delo

Menu